Torna ad inizio pagina

Sei in: >Servizi > Servizi per la famiglia

Variazione titolarità del contratto in caso di decesso dell’intestatario


La variazione di titolarità del contratto, è un’operazione in cui viene eseguita una voltura amministrativa che non prevede spese contrattuali o di gestione salvo il pagamento del bollo contrattuale che verrà addebitato nella prima bolletta utile.

Può avvenire in caso di:
1) subentro di erede del titolare del contratto (unico erede);
2) subentro di erede del titolare del contratto (non erede unico, ma con delega degli altri coeredi);
3) subentro di convivente già residente, quindi con continuità di utilizzo.

Per effettuare le operazioni è necessario compilare e produrre gli allegati di cui al modulo Pcom 04.

Per quanto riguarda, invece, “variazioni di recapito” e/o comunicazioni di “variazione delle residenza”, oltre a recarsi presso i nostri sportelli è possibile effettuarle tramite call center, fax o mail. Vedi sezione specifica.