Torna ad inizio pagina

Sei in: >Comunicazione > Education

Concorso per le scuole: “Amica Acqua... ti immagino così”



Acque Veronesi, in collaborazione con:
Università degli Studi di Verona-Scuola di Medicina e Chirurgia
Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona
Comune di Verona
Ufficio d’ambito Territoriale VII di Verona

promuovono il Concorso grafico-pittorico e letterario
AMICA ACQUA… TI IMMAGINO COSÌ
rivolto ad alunni e studenti delle Scuole di ogni ordine e grado Statali e paritarie
e ai Centri di Formazione Professionale di Verona e provincia.



Chiarimenti (21/03/2016)



Tema del concorso

Il coinvolgimento attivo e consapevole dei cittadini nella gestione delle risorse ambientali, in particolar modo dell’acqua, parte innanzitutto da un approccio comunicativo chiaro e diretto che ne evidenzi l’importanza fondamentale per la nostra esistenza. Questo concorso parte dalla necessità prioritaria di Acque Veronesi di compiere un’azione mirata di sensibilizzazione sul tema dell’uso consapevole della risorsa idrica. Solo una approfondita conoscenza delle tematiche ambientali può generare comportamenti responsabili in sintonia con i processi di uno sviluppo sostenibile.

Acque Veronesi, in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona-Scuola di Medicina e Chirurgia, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Ecosportello del Comune di Verona e Ufficio d’ambito Territoriale VII di Verona promuove un concorso rivolto ad alunni e studenti delle Scuole di ogni ordine e grado Statali e paritarie e ai Centri di Formazione Professionale di Verona e provincia dal titolo “Amica Acqua… ti immagino così”.

Il Concorso, oltre a rappresentare uno stimolo di riflessione sul tema fondamentale dell’Acqua atto a sviluppare una nuova coscienza e correggere certi nostri abituali comportamenti, chiede agli Studenti, di cimentarsi nella creazione di una MASCOTTE e di uno SLOGAN con valenza educativa che esaltino e sottolineino l’importanza dell’Acqua ed il suo uso consapevole.



Regolamento

Art. 1 - Destinatari
Possono partecipare intere classi o gruppi di studenti rappresentanti la classe delle Scuole di ogni ordine e grado Statali e Paritarie e i Centri di Formazione Professionale di Verona e provincia.

Art. 2 - Sezioni del concorso
Il concorso è suddiviso in due sezioni:
Sezione A - grafico-pittorica: ideazione della MASCOTTE tramite tecnica libera su foglio di qualsiasi dimensione o, in alternativa, file informatico.
Sezione B - letteraria: creazione di uno SLOGAN che sia conciso ed in linea col tema del concorso.

Art. 3 - Termini e modalità di presentazione lavori
Ciascuna classe o gruppo rappresentante la classe potrà partecipare ad una o entrambe le sezioni del concorso. Gli elaborati dovranno pervenire in plico chiuso, a mezzo posta o a mano, entro e non oltre le ore 12.00 del 04 aprile 2016, presso Acque Veronesi, via Campo Marzo 10 37133 Verona, all’attenzione della Responsabile del Procedimento, Luciana Baldassarre, con segnalazione dell’oggetto: “Concorso Amica Acqua… ti immagino così”.
Ai fini della partecipazione al concorso dovrà essere prodotto un unico plico, opportunamente sigillato, con firme apposte sui lembi di chiusura, sul quale saranno riportate:
  • il nome della Scuola e la classe con i relativi numeri di telefono, di fax;
  • il nominativo di un insegnante referente;
  • la dicitura “Contiene elaborato per il concorso AMICA ACQUA… TI IMMAGINO COSÌ”.
Eventuali chiarimenti inerenti il concorso potranno essere richiesti a Luciana Baldassarre
(e-mail: luciana.baldassarre@acqueveronesi.it), quale Responsabile del procedimento.

Art. 4 - Esclusione
Saranno esclusi:
  • i lavori pervenuti fuori termine;
  • i lavori in formato non previsto dal presente regolamento;
  • i lavori non corredati dalle schede informative.

Art. 5 - Commissione
I lavori saranno valutati da un’apposita Commissione, il cui giudizio sarà insindacabile e inappellabile, composta da 5 componenti, tra i quali sarà nominato un Presidente.

Art. 6 - Criteri di valutazione degli elaborati
I lavori saranno valutati dalla Commissione e la valutazione verrà effettuata in due fasi:
1. Preselezione: in tale ambito la Commissione valuterà:
  • attinenza al tema;
  • immediatezza del messaggio.
Solo i lavori che supereranno tale stadio potranno accedere alla fase successiva
2. Valutazione in base ai seguenti criteri:
  • originalità: max punti 30;
  • criteri estetici: max punti 30;
  • valore comunicativo: max punti 40;
Per un totale pari a 100 punti.
In riferimento alla seconda fase di valutazione, ciascuno dei componenti della commissione provvederà a dare un punteggio per ogni criterio sulla base dei parametri sopra indicati.

Art. 7 - Premi
Per ciascuna sezione saranno attribuiti premi alle classi che si classificheranno al 1° posto. Ai vincitori verrà assegnato un premio di del valore di € 500.

Art. 8 - Comunicazioni ai partecipanti
La cerimonia di premiazione avverrà il giorno 27 maggio 2016 presso una sede definita da Acque Veronesi e che verrà comunicata successivamente insieme a brochure informativa con programmazione dell’evento.

Art. 9 - Note
I lavori pervenuti NON saranno restituiti; tutti i lavori potranno essere esposti al pubblico e/o inseriti in una pubblicazione; la partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata da parte degli offerenti del presente regolamento. L’aggiudicazione comporta la cessione del diritto d’autore ad Acque Veronesi.
Le classi concorrenti, a insindacabile giudizio di Acque Veronesi, potranno altresì essere invitate ad altre manifestazioni, eventi tv, radio, etc. La partecipazione al presente concorso vale come liberatoria alla partecipazione agli eventi suddetti.
Ciò non comporterà, in ogni caso alcun tipo di riconoscimento da parte di Acque Veronesi.



Chiarimenti (21/03/2016)

Visti i chiarimenti richiesti da alcuni concorrenti con la presente si informa che:

Quesito 1
In merito all’art. 2 del bando, si chiede che cosa si intende per “tecnica libera su foglio di qualsiasi dimensione”.
Significa che si può utilizzare qualunque tecnica si desideri: a matita, a tempera, a carboncino, a pc, etc.; anche le dimensioni del foglio potranno essere delle dimensioni preferite.

Quesito 2
In merito all’art. 4 del bando sulla questione “esclusione” si prevede che verranno esclusi i lavori in formato non previsto. Si chiede di chiarire.
Tale previsione deve intendersi per quei lavori che pervengono in forma diversa rispetto a quanto riportato all’art. 3 del bando che espressamente dice: “gli elaborati dovranno pervenire in plico chiuso, a mezzo posta o a mano, entro e non oltre le ore 12 del 15 aprile 2016 presso Acque Veronesi, all’attenzione del Responsabile del Procedimento, Luciana Baldassarre, con segnalazione dell’oggetto: Concorso Amica Acqua... ti immagino così, ... etc.”. Per quanto riguarda le modalità di elaborazione, si rimanda invece al quesito precedente.

Quesito 3
Si chiede se possano partecipare più gruppo di una stessa classe.
No, per motivi organizzativi aziendali, per ogni classe potrà partecipare solo un gruppo per sezione di concorso. Ciascun partecipante potrà inserire nel plico un solo lavoro o 2 lavori riferiti ciascuno ad una singola sezione prevista nel bando. Nel plico dovrà essere inserita una scheda informativa. Con l’occasione si ribadisce, pertanto che non è possibile presentare una mascotte abbinata allo slogan, ma ciascuno dei due elaborati dovrà essere realizzato separatamente.

Quesito 4
Un concorrente chiede se gli slogan possono essere rielaborati graficamente o se devono essere dattiloscritti.
Anche gli slogan possono essere presentati nella forma desiderata.

Quesito 5
Un concorrente chiede se i lavori devono riportare il nome/i nomi degli alunni.
No.



Allegati