Torna ad inizio pagina

Sei in: >Comunicazione > Education

Servizi per le scuole



Acque Veronesi promuove ogni anno Progetti educativi nelle scuole di vari ordini e grado che si differenziano tra loro per complessità e componente ludico-didattica.


Scuola primaria

Un’ora coi ragazzi di ciascuna classe per la visione di un simpatico cartoon inerente il ciclo dell’acqua; semplici esperimenti fisici e l’osservazione al microscopio di una goccia d’acqua e della vita che la popola.


Scuola secondaria di primo grado

Per le scuole secondarie di primo grado è stato realizzato un progetto che prevede una lezione frontale di circa un’ora che tratta gli aspetti del risparmio della risorsa e delle qualità nutrizionali e chimico-biologiche dell’acqua comprendente la proiezione di un video.
Anche per le secondarie di primo grado è possibile la partecipazione a momenti didattici in laboratorio che prevedono l’osservazione al microscopio di piccoli organismi viventi che albergano nei corsi d’acqua o negli impianti di depurazione.


Scuola secondaria di secondo grado

Per gli studenti delle scuole superiori esiste un progetto a loro dedicato che viene riproposto da vari anni con successo.
Esso si articola in varie fasi che prevedono l’intervento di personale specializzato nelle classi con proiezioni di slide sull’aspetto gestionale, chimico e nutrizionale dell’acqua, con laboratori didattici tecnico-scientifici nei quali vengono insegnate ai ragazzi le analisi batteriologiche e biologiche delle acque potabili e di scarico.
Completa il progetto la visita guidata ad un impianto gestito da Acque Veronesi (acquedotto o impianto di depurazione).


Concorso 2016

Acque Veronesi, che da sempre ha a cuore la sensibilizzazione della coscienza individuale e collettiva all’uso eco sostenibile delle risorse, ha pensato di indire un bando di concorso al fine di individuare un personaggio Mascotte ed uno slogan con valenza educativa che esaltino emozionalmente il valore e l’importanza dell’Acqua e che affianchino il brand aziendale in tutte le successive campagne di sensibilizzazione.
Il lancio del concorso è stato possibile anche grazie alla fattiva collaborazione con l’Ufficio d’ambito territoriale di Verona, nella figura del provveditore, e con l’Università di Verona.
Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa entro il 4 aprile presso la sede di Acque Veronesi.