Finti tecnici di Acque Veronesi in azione a San Pietro in Cariano.
La società rinnova l’invito a non aprire la porta a sconosciuti e a contattare le Forze dell’Ordine.

Nella giornata di lunedì 13 giugno un cittadino di San Pietro in Cariano ha riferito agli uffici competenti di Acque Veronesi che un malvivente si è recato presso la sua abitazione per effettuare verifiche sulla potabilità e sicurezza dell’acqua. L’utente ha riferito inoltre di essere stato derubato all’interno della sua casa dal finto tecnico della società.

Purtroppo, soprattutto nel periodo estivo, raggiri di questo tipo sono sempre più frequenti e Acque Veronesi raccomanda la massima attenzione ed invita i cittadini a non fare entrare sconosciuti nelle proprie abitazioni, chiedendo sempre un documento o un tesserino di riconoscimento. In caso di dubbi è consigliato avvertire immediatamente il 112 o il 113.

Il cittadino vittima del furto a San Pietro in Cariano ha comunicato di aver segnalato alle Forze dell’Ordine l’accaduto, informando che il finto operatore, già da un paio di settimane si aggirava per le abitazioni del paese, munito di un cartellino (ovviamente falso) e di indumenti simili a quelli utilizzati dagli addetti ai lavori di Acque Veronesi.

La società ricorda infine che è possibile contattare il numero verde guasti 800734300 (attivo 24 ore su 24), per avere conferma di un eventuale intervento programmato.

Consulta il 'Vademecum Furti e Rapine' sul sito della Prefettura di Verona