martedì 10 ottobre 2017

L’intervento di Paola Briani (Acque Veronesi) al festival nazionale dell’Acqua in corso di svolgimento a Bari.


L’intervento di Paola Briani (Acque Veronesi) al festival nazionale dell’Acqua in corso di svolgimento a Bari.

Paola Briani, consigliere di amministrazione di Acque Verone e di APE (Aqua Publica Europea) è intervenuta questa mattina al convegno “Esperienze di “Welfare idrico” in alcuni Paesi della UE”. L’incontro rientra all’interno della manifestazione nazionale Festival dell’Acqua, ideato e promosso da Utilitalia (la Federazione delle aziende che si occupano di acqua ambiente e energia), in corso di svolgimento in questi giorni a Bari. L’evento, che ha coinvolto rappresentanti di oltre 500 aziende associate e centinaia di soggetti istituzionali, scientifici e tecnici, che a diverso titolo si occupano dei Servizi idrici, ha affrontato tra i vari temi anche il ruolo del welfare nei servizi di pubblica utilità.

La Briani nel suo intervento ha sottolineato: “Durante Il convegno abbiamo affrontato una problematica emersa in questi ultimi anni, sulla scorta anche della risoluzione dell’ONU del 2010 relativa al diritto all’acqua, allo scopo di consentire l’erogazione del servizio idrico anche a fasce di popolazione disagiate sotto il profilo economico. L’impegno a livello locale, sia da parte dei gestori che delle autorità, ha consentito in questi anni di intervenire con tempestività, al fine di affrontare il serio problema del disagio economico degli utenti .Ora l’auspicio è che si giunga ad una regolamentazione a livello nazionale in modo che la realizzazione delle politiche sociali non sia affidata solo o prevalentemente alla buona volontà dei gestori e delle autorità locali bensì divenga un obbiettivo importante per tutti gli utenti del territorio nazionale in un’ottica di welfare più strutturato ed efficiente”.






Ufficio Stampa Acque Veronesi
Marco Mistretta

Allegati


20171012084644_1.jpg (76 Kb)